dopo annozero

LETTERA  ai  VERDI, a SD, a Sinistra l’Arcobaleno  – dopo ‘ANNOZERO’ 

ieri sera ( 21.2.08 ) ad annozero pecoraro continuava a sorridere e a muovere gli zigomi _ nonostante le immagini dell’immane disastro della campania _ nonostante la scientificità dei dati di brunetta, sodano, raniero  e altri… lui sorrideva; e faceva sempre sì con la testa; qualunque cosa gli altri dicessero, faceva sì; nervosamente, ma sorrideva; in fondo, l’orrore di ‘biutiful cauntri’ era diretto anche lui.

aspettavamo quindi a chiusura di trasmissione qualche sua riflessione come ministro dell’ambiente, qualche riflessione che giustificasse agli italiani il suo rimanere in scena, il suo ricandidarsi a capo dei verdi, il suo entrare nel progetto della sinistra arcobaleno _

era mezzanotte, ha dichiarato : si portino i rifiuti in ‘alta irpinia’…, lì non c’è nessuno

Ci siamo sentiti male …  Come può un uomo di governo, tra un sorriso e l’altro, dire una cosa del genere ?  . Con quella mezza frase ha svelato la sua deficienza, profonda e strutturale, riguardo al problema.  Ma ci è mai stato in Irpinia ? Ma è così per tutti i Verdi ?  è così per Sinistra Democratica e per l’Arcobaleno ? 

L’Alta Irpinia è la regione sub-appenninica della Campania.  Siamo tra i 700 e i 1200 metri di altitudine, a 100-150 km. da Napoli.  Qui sorgono i 3 principali fiumi del meridione: Ofanto, Sele e Calore.  Qui partono gli acquedotti che forniscono l’acqua a Napoli, Salerno e all’intera Puglia; l’acquedotto Pugliese e l’acquedotto di Serino, che porta acqua fino a Capri.  Qui ci sono ancora boschi e foreste e pascoli e aria pura dove i napoletani, nel fine settimana, vengono a ritemprarsi e a rifocillarsi (lacane, tartufi, castagne dop, scamorze, 3 vini docg: aglianico, fiano e greco di tufo). 

Ma come si può dire in diretta una cazzata del genere ? Da ministro dell’ambiente, da coordinatore dei Verdi !

Come si può ancora pensare di portare i rifiuti a 150 km. di distanza da dove si producono ?  Quanto costa trasportarli e poi interrarli ?  Dalle altitudini dell’alta irpinia il percolato finirebbe nelle falde e nei fiumi; Ofanto, Sele e Calore  trasporterebbero il percolato per centinaia di km. prima di scaricarlo infine nel mare _

Ma si rende conto il ministro di quello che ha detto ? Anziché parlare dei suoi continui veti a destra e manca, che hanno sfinito il governo Prodi e che hanno finito per favorire la camorra ‘dei colletti bianchi’, non solo quella dei trasportatori, ha indicato una sua soluzione; PRIMITIVA e rozza (d’altronde in nome omen) : si scava il fosso in alta irpinia, lontano da napoli, e si interrano, ancora una volta, quei rifiuti che lui, ministro e verde, non è stato capace, in tutti questi anni, di ‘ficcare’ in nessun’ altra parte

… questi puntini per lasciare spazio al luogo in cui, coerentemente con la sua figura, potrebbe metterseli.    

indignati profondamente e in difesa della nostra terra d’irpinia, per nome e cognome :

angelo verderosa, franco arminio, antonio romano, lucio garofalo, enzo luongo, luca battista, donato violante, michele fumagallo, antonio luongo, federico verderosa, luigi salzarulo, alfinso nannariello, giovanni maggino, michele ciasollo, enzo maddaloni e tanti altri irpini e altirpini sparsi per l’italia e che si ritrovano ogni giorno sul blog della comunità provvisoria    http://comunitaprovvisoria.wordpress.com

.

altri commenti sono sul post pubblicato

http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2008/02/22/lettera-ai-verdi-e-a-sd-dopo-annozero/ 

questo post viene linkato ai principali blog informativi italiani con richiesta di pubblicazione e solidarietà 

NELLA FOTO un’immagine dell’ALTA IRPINIA dove, secondo il ministro dell’ambiente pecoraro scanio, si dovrebbero portare i rifiuti indifferenziati di napoli

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: