POST DEDICATO

Apro il blog della comunità provvisoria e trovo suggestive riflessioni sul tempo. Trovo una bellissima intervista di Carmelo Bene e altro ancora. Mi pare che a dispetto di questo inverno acido e cupo, la Comunità Provvisoria goda di ottima salute. Anche un recriminatore come me in questi giorni ha davvero poco da recriminare. Il mio nuovo libro sui paesi uscirà a breve con un importante editore. Il mio lavoro paesologico avrò dai prossimi giorni anche una connotazione più esplicitamente politica. Ma non è di questo che voglio parlare adesso.

Questo post è dedicato al mio, al nostro amico Angelo Verderosa.

La notizia che i lavori di restauro della sua, della nostra abbazia del Goleto, hanno ricevuto un importante premio. Siamo in una terra in cui è facile sentire parlare male degli altri. Anzi, quando si parla di qualcuno di solito se ne parla male. E magari siamo diffidenti nei confronti di questa o di quella persona perché in un passato più o meno remoto abbiamo sentito esprimere giudizi negativi nei suoi confronti.
La Comunità Provvisoria esiste anche per guardare agli altri in un altro modo.
Il premio ad Angelo e ai suoi collaboratori (i muratori in primo luogo) in fondo lo avevamo anticipato già noi eleggendo il Goleto a sede elettiva della nostra Comunità.
L’appuntamento del sedici appena possibile sarà riproposto, ma intanto possiamo immaginare anche altre manifestazioni.
Dai prossimi giorni la luce prenderà ad allungarsi e questo farà bene alle nostre ossa e a quelle ancora tenere della Comunità. 

franco arminio

pubblicato in  http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2007/12/18/buone-notizie/

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: